Gli artigli del leone: la Giustizia a Venezia

“Gli artigli del leone: giustizia e carcere a Venezia dal XII al XVIII secolo” degli avvocati Luigi Fadalti, Piergiorgio Sovernigo e  Marco Rebecca,  tutti tre appassionati dalla Storia della Repubblica Serenissima e in particolare del suo ordinamento giudiziario.I tre autori ci presentano quali erano le fondamenta della giustizia veneziana e fanno il punto sul diritto penale a Venezia dal XII al XVIII secolo.

Venezia, il Ponte dei Sospiri: un’immagine da cartolina, che i turisti di tutto il mondo riprendono nelle loro fotografie e che evoca un passato di tormenti, processi segreti ed esecuzioni capitali. Ma era davvero così?

Oppure, come insegna la storia, mentre in tutta Europa si bruciavano le streghe, nei territori sotto il governo del Serenissimo Principe, il Doge, non si ebbe un solo rogo di povere donne perseguitate unicamente per una loro ritenuta diversità; od ancora, come è stato bene descritto da Carlo Ginzburg in un suo libro, “Il formaggio ed i vermi”, a Venezia l’inquisizione romana era mal sopportata, vista con diffidenza e sorvegliata sempre dall’attento occhio delle magistrature repubblicane?

Non vi è la pretesa di dare esaurienti risposte a queste domande, ma di fornire elementi utili affinchè il lettore realizzi, in totale autonomia, un proprio giudizio critico: per tale ragione il libro, rispetto alla prima edizione, è stato sostanzialmente rivisto ed arricchito nella parte relativa alle origini ed allo sviluppo della giustizia penale a Venezia.

Qui troverete informazioni sulle condizioni di vita nelle prigioni veneziane. Di queste strutture pubbliche, finalizzate alla reclusione, abbiamo notizie fin dal XII secolo. I soggetti rinchiusi erano generalmente criminali condannati a pena detentiva, debitori inadempienti, prigionieri di guerra, sospettati di gravi reati, catturati in flagranza di reato, in attesa del processo o dell’esecuzione della pena. La gestione della “prexon” si reggeva su un poderoso apparato che svolgeva mansioni burocratiche, di gestione dei reclusi, ristrutturazioni, assistenza economica e spirituale ai prigionieri, ecc.

Leone marciano a Valstagno, provincia di Vicenza

Per leggere il libro –  offerto dai gentili autori in libera concessione per i lettori di Luxeavenise –  cliccate sul titolo qui sotto:

GLI-ARTIGLI-DEL-LEONE

 

Precedente Le palais Contarini del Bovolo Successivo Parsons Dance au Malibran