Le collane artigianali di Orsola Mainardis

Orsola Mainardis all’opera.

Intrecci, catene, perle, elementi geometrici combinati insieme per realizzare gioielli il cui valore principale è legato alla creatività dell’artista che li pensa e li realizza. Orsola Mainardis è deux ex machina di questi oggetti preziosi, eleganti, raffinati: soprattutto collane e orecchini, idee di partenza che una quindicina di anni fa hanno messo in moto la produzione di questa artigiana veneziana. Aveva cominciato nel 2001, quasi per caso, proveniendo da tutt’altro background professionale. Le colorate e iridescenti perle di cristallo e vetro con cui vengono realizzate le sue creazioni sono state il punto di partenza. Poi Orsola ci ha messo del suo, combinando insieme la sua creatività e la particolarità della materia prima: le perle, assemblate insieme in innumerevoli varianti, sono diventate la base di una produzione che ormai è andata ben oltre i bijoux gioiello, per declinarsi in diversi accessori tutti all’insegna dell’unicità.

Borsette da sera in tessuto stampato artigianale impreziosite con delle perle fatte a mano.

Merita una visita l’atelier alle Zattere, nel centro storico veneziano, dove la Mainardis presenta le sue opere e riceve le ospiti-clienti. Una bella casa veneziana  affacciata su un giardino, tante creazioni esclusive fra cui scegliere e comunque da ammirare. Gli elementi che compongono collane e orecchini sono diventati particolari preziosi che personalizzano, per esempio, le calzature in velluto note come furlane veneziane. Idea questa che nasce dalla collaborazione con Piedaterre, altro progetto artigianale al femminile che realizza e vende questo particolare tipo di calzatura. Molto preziose le borse in pelle, cavallino, pitone (le basi vengono da un laboratorio della Riviera del Brenta), personalizzate con elaborate tracolle di perle tutte diverse e altrettanto particolari. Bella anche la versione di borse in tessuto (prevalentemente cotoni e sete) realizzate da due sorelle veneziane – appassionate di cucito e piene di inventiva – che Orsola poi impreziosisce con i suoi particolari- gioiello.

Show room delle Zattere di Orsola Mainardis, solo su appuntamento.

Ancora: quaderni e agende in pelle con belle decorazioni che ne fanno pezzi unici, sciarpe personalizzate e realizzate con basi di tessuti preziosi. Un nome per tutti, Rubelli. Ma anche piccoli oggetti come  fiocchi per impreziosire le chiavi di un vecchio comò, portachiavi di pelle e perle. Di prossima produzione anche la creazione di top, accessorio d’ abbigliamento versatile e comunque elegante.

Una produzione che si è allargata e sempre più raffinata, che si presenta a Venezia ma che elabora le proprie idee in un vecchio faro (diventato abitazione) al Lido, dove la Mainardis ha trovato il suo rifugio. Da ultimo, una mascotte che è anche uno degli amori di Orsola, il suo cane Jack,  testimonial ufficiale di questa firma veneziana.

Orsola Mainardis con il suo cane Jack.

Per informazioni e appuntamenti:

[email protected] – mobile +39 348.934.2892

http://www.orsolamainardis.it/gioielli_artigianali/

Precedente Noël sur le pont du Rialto Successivo L'aigrette sur sa bricola à Venise